Razionale

Il tumore della mammella è in molte aree del mondo la forma più comune di cancro nelle donne, con oltre 1 milione di nuovi casi ogni anno diagnosticati nel mondo ed oltre 400.000 morti.

Nonostante l’alta incidenza negli ultimi 20 anni stiamo assistendo a un grosso cambiamento della storia di questa malattia rappresentato da un progressivo calo della mortalità e della morbilità. Al calo della mortalità hanno contribuito da un lato i miglioramenti diagnostici che hanno permesso diagnosi sempre più precoci e dall’altro le sempre maggiori conoscenze che hanno messo a disposizione trattamenti medici adiuvanti sempre più efficaci.

La terapia del carcinoma mammario in fase adiuvante e metastatica rimane comunque un’ardua sfida per l’Oncologo. Nonostante un maggior numero di armi terapeutiche a sua disposizione, egli deve confrontarsi con fenomeni di chemio ed ormonoresitenza che richiedono scelte terapeutiche razionali e tempestive. Non meno importante è la necessità di trattamenti medici mirati alle caratteristiche delle singole malattie, con l’obiettivo di selezionare le donne da trattare risparmiando inutili tossicità.

L’avvento di nuove conoscenze sulla biologia delle diverse tipologie di carcinoma mammario e lo sviluppo di nuovi farmaci ad azione biologica mirata hanno determinato una vera e propria rivoluzione nel trattamento medico oncologico di tale patologia. Il convegno si propone di dare un aggiornamento su quegli aspetti più innovativi della ricerca biologica e clinica che possono, o potranno, essere traslati nell’attività assistenziale quotidiana. Inoltre, si pone l’obiettivo, grazie alla presenza degli specialisti coinvolti, di costruire un momento di confronto tra le rispettive esperienze al fine di mettere in pratica le evidenze degli ultimi studi e le indicazioni proposte dalle linee guida emerse dai più recenti convegni internazionali.