Razionale

L'elevata incidenza di patologie gastrointestinali, la crescente richiesta di prestazioni, il progressivo consolidamento dei sempre più elevati livelli qualitativi raggiunti, l'impegno rilevante di risorse umane, tecnologiche ed economiche richiesto per il mantenimento di tali standard qualitativi, fanno sì che la Gastroenterologia e l'Endoscopia Digestiva rappresentino aree di prioritario rilievo per le istituzioni regionali e per gli organismi direttivi delle aziende sanitarie locali.

Il Convegno si propone di discutere e tentare di risolvere, almeno in parte, i problemi gastroenterologici di più frequente riscontro nella pratica clinica, sia per il Medico di Famiglia che per lo specialista Gastroenterologo, attraverso un dialogo diretto che superi la fase del confronto per raggiungere quella dell’integrazione.

I problemi trattati, rilevanti per l’alto impatto sociale e clinico, richiedono infatti l’esigenza di concordare indirizzi diagnostico-terapeutici che delineino “norme guida” applicabili nella pratica clinica quotidiana. Ulteriore obiettivo dell’evento è quello di fornire un aggiornamento in Gastroenterologia grazie al contributo di opinion leader nazionali.

Relazioni Evento

La disbiosi intestinale: cosa è, come diagnosticarla, come curarla P. Brigidi
Terapia con farmaci tradizionali e biologici della Colite Ulcerosa V. Casini
Chirurgia bariatrica: aspetti metabolici e risultati clinici D. Foschi
Rapporti tra dieta e microbiota intestinale A. Gasbarrini
La gastroenterologia nell'era della Precision Medicine: leader o follower? E. Grossi
Linee-guida sulla terapia endoscopica della Colelitiasi G. Manes
Nuove strategie per la diagnosi precoce del Tumore Pancreatico M.C. Petrone
Nuovi anticoagulanti orali e manovre endoscopiche F. Radaelli
Storia della Gastroenterologia P. Ravelli
Homo endoscopicus 2017 A. Repici
La tasca acida nella Malattia da Reflusso Gastro-esofageo: aspetti patogenetici e terapeutici V. Savarino
Le 10 cose che bisogna sapere sui probiotici Toscano