Razionale

Il nostro incontro di quest’anno, un poco in anticipo rispetto al solito, vuole essere un inno alla speranza. I miglioramenti diagnostici e terapeutici, gli screening, la aumentata sensibilità di tutti, i cambiamenti degli stili di vita, hanno portato al traguardo di più del 60 % di guarigioni dei pazienti affetti da tumore.

Pur non volendo dimenticare tutti gli altri, anzi lavorando sempre più intensamente per loro, possiamo dire che per la maggior parte il tumore è “UN INCIDENTE DI PERCORSO” della loro vita. Ho voluto paragonare la malattia ad un incidente automobilistico e intorno a questo ho disegnato le parti del convegno che spaziano dalla prevenzione agli esiti a distanza ma tenendo bene in mente il trauma acuto e le possibilità di risoluzione.

Mi sembra estremamente importante sottolineare come oggi in Italia ci sono circa tre milioni di persone che sono uscite dal tunnel del tumore ma che devono confront arsi ogni giorno con una serie di problematiche non tanto mediche quanto maggiormente di carattere sociale, relazionale, psicologico e lavorativo. E’ nata, a mio avviso una nuova sindrome che i colleghi anglosassoni chiamano con un termine che mi piace pochissimo: long surviver. Sono certo che l’oncologia deve prendersi in carico tutto questo, ma certamente non da sola. E’ necessaria la collaborazione di tutte le componenti sociali e politiche perché si riesca a dare una risposta efficace a chi siamo riusciti a guarire ma che si sentono addosso una stigmata da cui faticano a liberarsi.

Anche quest’anno sono certo che tutti insieme costruiremo un incontro produttivo e che ancora una volta possa portare a un miglioramento del nostro agire quotidiano con l’entusiasmo che ce lo rende interessante. Vi aspetto a Treviglio.

Buon lavoro
Sandro Barni

 

SCARICA RELAZIONI 

Prevenzione primaria: stili di vita e alimentazione S. SIERI

Prevenzione secondaria K. BORGONOVO

I numeri del cancro S. BARNI

L’immunoterapia G. CURIGLIANO

Il tumore alla mammella M. AIROLDI

Il tumore del polmone V. GREGORC

I tumori intestinali A. ZANIBONI

I tumori urologici O. CAFFO

I tumori ginecologici D. LORUSSO

Il dolore G. ZANINETTA

La terapia di supporto F. PETRELLI

Nutrizione R. CACCIALANZA

Terapie complementari G. ROSTI

La resilienza L. BONETTI

Il paziente al tempo del dott. GOOGLE N. LA VERDE

I lungo sopravviventi e il follow up G. BERETTA

I problemi (lavoro, famiglia, sessuali, cognitivi, assicurativi, legali, adozioni ecc.) A. MANCUSO

La riabilitazione M.R. STRADA