Razionale

L’introduzione dei nuovi anticoagulanti diretti ha modificato lo stile di vita dei pazienti. 
Non sono più necessari controlli dell’International Normalized Ratio e per tale ragione le visite ed i monitoraggi dei pazienti anticoagulati sempre meno stringenti. 
Questo nuovo approccio alla terapia ha modificato in meglio la vita dei pazienti ma ha presentato nuove sfide e nuovi problemi da gestire per il Medico di Medicina Generale. Il controllo della funzionalità renale e epatica a intervalli determinati, non più bridging therapy per i pazienti che devono subire interventi chirurgici, la gestione della sospensione della terapia anticoagulante per interventi a basso rischio di sanguinamenti, attenzione alla somministrazione di alcuni antibiotici, antiretrovirali, gestione del dolore con farmaci specifici. Ma anche la gestione di piccoli sanguinamenti, sospensione e ripresa della terapia in occasione di esami invasivi. Ricordiamo che molte di queste attenzioni sono proprio demandate al Medico di Medicina Generale della regione Veneto. Lo scopo del corso è quello di fornire ai Medici di Medicina Generale gli strumenti necessari per la gestione di tali problematiche, a questo scopo verrà fornito ai partecipanti il materiale didattico su supporto multimediale, seguirà una discussione all’interno di una tavola rotonda alla presenza del Responsabile scientifico e dei Relatori coinvolti nella stesura del materiale didattico.