Razionale

La scelta della terapia della neoplasia polmonare non a piccole cellule (NSCLC) in fase avanzata richiede ormai non più la semplice classificazione  morfologica ed immunoistochimica ma si fonda su una caratterizzazione biomolecolare della malattia. I nuovi orientamenti terapeutici non possono quindi prescindere da una definizione accurata della presenza nella neoplasia di alterazioni molecolari che possono essere un bersaglio terapeutico di farmaci innovativi che interferiscono con queste vie metaboliche di sopravvivenza delle cellule tumorali. Nella scelta della terapia ottimale per la prima linea di questa malattia è quindi essenziale poter eseguire un’analisi biomolecolare per la ricerca di alterazioni potenzialmente predittive di risposta ai farmaci a bersaglio molecolare.
Esistono tuttavia paziente per i quali non è possibile intraprendere una di queste due innovazioni terapeutiche e che hanno quindi come opzione quella di iniziare un trattamento chemioterapico tradizionale. Per questi pazienti, al momento delle progressione di malattia, si pongono scelte terapeutiche di seconda linea di estrema importanza per il paziente.
Il presente progetto propone la realizzazione di due focus su quesiti legati a questi snodi terapeutici. Nel primo focus vengono analizzati i criteri e le problematiche di una corretta valutazione anatomopatologica e biomolecolare della diagnosi iniziale. In funzione della presenza di alterazioni biomolecolari potenzialmente predittive di risposta terapeutica, verranno illustrate le opzioni terapeutiche a disposizione e la gestione clinica di queste terapie.
Nel secondo focus verrà invece affrontato lo snodo decisionale alla progressione della prima linea chemioterapica per quei pazienti che non hanno potuto accedere a terapie a bersaglio molecolare o all’immunoterapia in prima linea di trattamento.
Indice degli argomenti e breve sintesi del contenuto
Il programma prevede interventi educazionali di presentazione da parte di esperti nel settore, con particolare attenzione alla chiarezza espositiva e alla sintesi delle informazioni. Il formato delle presentazioni verrà progettato in modo da essere didattico e chiaro, in un tempo ridotto al minimo in modo da mantenere alta l’attenzione del fruitore.
 

VIDEO EVENTO