Razionale

In ambito sanitario è sempre più cogente, oltre alle specifiche competenze scientifiche, sviluppare delle competenze specificamente manageriale, legate al continuo sviluppo di capacità di problem solving e comunicazione tra vari professionisti. Nello specifico, data la rilevanza di tale aspetti in ambito oncologico si ritiene utile proporre un corso che metta al centro, nell’ambito dei propri ruoli, sia gli oncologi sia i farmacisti e i referenti del controllo di gestione che oggi sono chiamati ad una maggiore consapevolezza delle ricadute cliniche ed economiche complessive delle proprie scelte. Il corso pertanto risponde alla necessità di consolidare le logiche collaborative tra i professionisti valorizzando l’interdipendenza tra i due ruoli all’interno dei processi decisionali, clinici e gestionali. In tal senso Il nuovo ruolo dei professionisti sanitari, nel servizio sanitario nazionale, oltre alle competenze scientifiche legate al farmaco, ha sempre più bisogno di forti competenze manageriali legate ad un nuovo approccio alla gestione del paziente. Inoltre il corso vuole fornire ai professionisti che operano nel SSN alcuni strumenti comunicativi, per supportarli nell’interpretazione e nella gestione dei nuovi scenari della professione, che li vedono inseriti in un con testo in continua evoluzione: capacità di vision, definizioni di strategie e tempi di reazione ben precisi. È importante, infatti, che la comunicazione sia interna che esterna all’ambiente di lavoro sanitario sia chiara e ben definita, e soprattutto adeguata all’interlocutore, al fine di conseguire gli obiettivi operativi massimizzando efficienza ed efficacia dei percorsi assistenziali ed evitando sprechi di risorse.