Razionale

Il 70% delle donne dimentica la pillola anticoncezionale, il 35% la usa in modo discontinuo entro un anno di utilizzo. Altre pazienti la assumono in modo irregolare o non conforme alle indicazioni.
Nel 42% dei casi di sospensione la donna prende questa decisione senza consultare il medico e nel 19% dei casi smette del tutto di assumere contraccettivi o sceglie metodiche meno valide in termini di efficacia.
Nella pratica clinica ginecologica è comune dover gestire gli effetti della scarsa aderenza terapeutica in ambito contraccettivo.
Una relazione medico – paziente centrata prima di tutto sulla persona e sulla conoscenza dei fattori motivazionali per lei rilevanti, consente di aumentare la percentuale di aderenza alla terapia. Fondamentale identificare la strategia comunicativa più adatta e scegliere in quali termini personalizzare il messaggio che si vuole trasferire, evidenziandone i benefici per la persona.
Il corso si pone l’obiettivo di fornire ai Ginecologi nuovi strumenti per approfondire quali siano i fattori motivazionali individuali che possono aumentare la soddisfazione d’uso della paziente, comprendere come tradurli e comunicarli in chiave di beneficio per aumentare la sua compliance, stimolandone l’impegno e il senso di responsabilità nei confronti della terapia.
Un confronto attivo per analizzare come migliorare il dialogo, dando valore alle parole che possono favorire un cambiamento di prospettiva e consolidare l’alleanza terapeutica.