Razionale

La gestione multidisciplinare e multi professionale del paziente affetto da neoplasie genito-urinarie,  la centralità del  paziente nel processo decisionale clinico e assistenziale e la necessità di una formazione all’interdisciplinarietà e al management condiviso sono istanze da tempo avanzate dai professionisti del settore su tutto il territorio nazionale. Anche la Toscana non fa eccezione, con la necessità di  un lavoro approfondito sulle patologie uro-oncologiche  per fornire documenti condivisi rivolti, tra gli altri, agli stakeholders istituzionali.
Lo strumento del Percorso Diagnostico Terapeutico Aaasistenziale (PDTA) rappresenta una soluzione organizzativa-gestionale che rende possibile maggiore appropriatezza diagnostico-terapeutica, adesione a programmi di riabilitazione e di follow up, riproducibilità delle azioni e dei percorsi, e chiara identificazione degli attori coinvolti in ciascuna fase del percorso e del profilo di responsabilità. In aggiunta il PDTA consente adattabilità e flessibilità alla realtà specifica e aggiornamento e miglioramento dei processi e dei percorsi, indicando la migliore sequenza temporale e spaziale delle attività da svolgere nel contesto di una determinata situazione organizzativa e di risorse. 
Obiettivo delle giornate di lavoro è un confronto sulla patologia del carcinoma renale e realizzare un dibattito che porti alla creazione di un team multidisciplinare anche in ottemperanza alla nuova delibera N. 32 della regione Toscana del 14.01.2019 su “ Gruppi Oncologici Multidisciplinari per le neoplasie dell’età adulta“