Razionale

“Un incontro per Massimo Gallucci” nasce dalla volontà di ricordare una grande figura umana e professionale, attraverso una delle tante cose che nella vita gli riusciva di fare bene: il “corso”, inteso con il fine di trasmettere cultura, insegnare il lavoro, formare l’allievo.
L’incontro si svolge in due giornate dedicate a specializzandi in Radiodiagnostica, basate su lezioni teoriche , intervallate da una casistica clinico-radiologica ragionata; il tutto incentrato su argomenti di rilievo nella pratica clinica. In particolare, quest’anno si affrontano quattro argomenti che Massimo amava molto: l’anatomia radiologica di alcuni distretti cranici quale base fondamentale per poter affrontare le patologie di quelle regioni, le encefalopatie da abuso di alcool e droghe e “il mondo” ella sostanza bianca cerebrale. Saranno, pertanto, presentate e discusse le possibilità della neuroradiologia nella definizione anatomica della fossa cranica posteriore con i nervi cranici e dell’Homunculus motorio, correlata alle patologie di queste regioni, e le possibilità diagnostiche nelle encefalopatie da abuso di alcool e droghe e nelle patologie della sostanza bianca cerebrale.
Nel preciso stile quindi di un corso di formazione, in cui cioè le irrinunciabili lezioni teoriche sono  solo il preludio ad una successiva fase di discussione, in cui tutti (esperti e meno esperti) possano partecipare e confrontarsi. Il corso ha lo scopo non solo di trasmettere (la lezione), ma anche di verificare (la discussione).