Razionale

Il trattamento dei pazienti con carcinoma mammario HR+/HER2- è cambiato rapidamente negli ultimi 2 anni. Mentre le terapie endocrine rimangono la spina dorsale del trattamento in contesti adiuvanti, di prima linea e recidivanti, l'introduzione di nuove terapie mirate come combinazioni nell'impostazione metastatica ha migliorato significativamente i risultati di efficacia per i pazienti, aumentando la PFS e i tassi di risposta sia nella prima che nella seconda linea. Come risultato delle approvazioni di farmaci inibitori mTOR e, più recentemente, di inibitori CDK4 e 6, i medici si trovano di fronte a decisioni cliniche sempre più complesse in termini di utilizzo ottimale di questi agenti, tempismo e sequenziamento e selezione del paziente per combinazione vs monoterapia endocrina vs trattamento chemioterapico. Continua il considerevole dibattito sulla possibilità di selezionare pazienti per la terapia con inibitori CDK 4 e 6. Test multipli stanno esaminando più biomarcatori ma, finora, nessuno è stato chiaramente definito come un utile indicatore per guidare l'uso di inibitori CDK4 e 6 e l'analisi dei dati recenti dallo studio. Questo programma ha l’obiettivo di fornire ai clinici analisi di real life e  basi scientifiche per l'uso di inibitori CDK4/6, interpretazioni esperte di recenti dati clinici e raccomandazioni sulle migliori pratiche per l'integrazione degli inibitori CDK4 e 6 nella loro pratica clinica.