Razionale

Il carcinoma della prostata avanzato è una malattia che può oggi giovarsi di differenti opzioni terapeutiche in grado di migliorare la sopravvivenza e la qualità della vita del paziente. Un requisito fondamentale per formulare una proposta terapeutica che sia il più possibile personalizzata è quello di valutare con precisione le caratteristiche della neoplasia sotto il profilo dello stadio clinico, della sua aggressività biologica e delle sue caratteristiche immunoistochimiche e biomolecolari, che preludono alla possibilità di proporre o meno i trattamenti più recentemente resi disponibili dalla ricerca clinica.

Il presente progetto è dedicato a pazienti con diagnosi di carcinoma della prostata metastatico sensibile alla castrazione, (mCSPC) e non metastatico resistente alla castrazione (nmCRPC), e si concentra sull l’organizzazione e l’implementazione degli strumenti diagnostici più adeguati per l’inquadramento del paziente, con particolare riguardo al ruolo dell’imaging di nuova generazione, alla determinazione delle caratteristiche biologiche e anatomopatologiche e all’assessment clinico generale del paziente all’interno di una valutazione multidisciplinare.
Da questa valutazione nasce la possibilità di definire il ruolo dei nuovi farmaci ormonali (ARSi) e non solo nello scenario terapeutico attuale.