Razionale

Negli ultimi 20 anni, enormi progressi nella ricerca traslazionale hanno portato allo sviluppo di numerose terapie mirate per il trattamento del carcinoma mammario HR+/HER2−. Prima della scoperta degli inibitori di CDK4/6, le uniche opzioni terapeutiche per pazienti con progressione di malattia erano la chemioterapia e l’ormonoterapia.
La classe degli inibitori di CDK4/6 attualmente a disposizione risponde all’urgente bisogno insoddisfatto dei pazienti con carcinoma mammario metastatico HR+/HER2- ed offre una opzione terapeutica molto più efficace.
Questo incontro ha l’obiettivo di fornire ai clinici un aggiornamento sulle evidenze scientifiche a favore dell’uso di inibitori di CDK4/6, interpretazioni esperte e raccomandazioni sulle migliori pratiche per l'integrazione di questi farmaci nella pratica clinica e  vuole essere un momento di approfondimento e di confronto per quanto riguarda le tossicità, i nuovi percorsi assistenziali ed il ruolo fondamentale delle associazioni pazienti in un’ottica di nuovo approccio al futuro.