Razionale

L’assistenza sanitaria in Italia ha evidenziato i suoi pregi ed i suoi limiti durante la pandemia di Sar-Cov2 che ha coinvolto il nostro paese, ed in particolare la Lombardia, negli ultimi anni.  Ne è emerso un quadro che ha posto ancora più in evidenza la necessità di regolare l’accesso agli ospedali per le cure di secondo livello, piu’ di quanto non fosse necessario prima.
Le aritmie e lo scompenso cardiaco di cosa hanno piu’ bisogno: di un attento monitoraggio a domicilio e un’ospedalizzazione iperspecialistica, oppure di un approccio come malattia cronica seguita dai nuovi ospedali di comunità?
Multicare 2022 nella sua quarta edizione vuole portare all’attenzione dei discenti l’evidente necessità di migliore stratificazione del malato cardiopatico e della indispensabile sinergia nelle decisioni cliniche tra medici di medicina generale e cardiologi ospedalieri, con un occhio di riguardo alle professioni infermieristiche che con la domiciliazione delle prestazioni si apprestano a diventare il vero punto di contatto tra pazienti e medici.
Aperto a medici medicina generale, cardiologi, cardiochirurghi, nefrologi, internisti, diabetologi, medici di medicina d’urgenza, ematologi, infermieri professionali, sonographer, perfusionisti.