OFF liberi dal dolore

RAZIONALE

Questo progetto ha la finalità di fornire gli strumenti di pratica clinica sul corretto approccio al dolore e alla terapia adeguata. Vuole fornire una visione completa sulla problematica dolore che molto spesso è conseguenza di altre patologie e per questo sottostimato e non curato con efficacia. Obiettivo di questo incontro è fornire un quadro esaustivo della terapia farmacologica del dolore cronico e chiarire il ruolo della terapia con oppiacei, strategia fondamentale per il controllo del dolore cronico moderato-grave, focalizzando l’attenzione sulle recenti innovazioni terapeutiche. Infatti, secondo i risultati di una recente indagine, circa il 20% degli europei soffre di dolore cronico, di cui quasi un quarto in forma severa. Per quanto riguarda in particolare l’Italia si stima che la prevalenza del dolore cronico sia del 26%, percentuale cui corrispondono circa 15,6 milioni di persone. Nonostante oggi, con la Legge 38 del 15 Marzo 2010, la gestione del dolore cronico in Italia sia nettamente migliorata, esso è ancora sottostimato e spesso non adeguatamente trattato con pesanti ripercussioni sulla qualità di vita dei pazienti che ne sono affetti. Secondo la scala del dolore dell’OMS, inizialmente sviluppata per il dolore neoplastico, la scelta dell’analgesico dipende principalmente dall’intensità del dolore. Tuttavia, poiché il dolore cronico è una condizione complessa, legata a diverse cause e meccanismi, oggi gli specialisti della terapia del dolore suggeriscono un approccio terapeutico orientato al meccanismo. Le decisioni terapeutiche, infatti, dovrebbero basarsi principalmente sul meccanismo patogenetico e non solo sulla gravità dei sintomi.

 

Elenco completo date 2015

OFF liberi dal dolore width=